…e se adottassimo un bimbo?

Cinque anni fa decidemmo che fosse giunto il momento di completare la nostra famiglia… naturalmente davamo per scontata la possibilità di avere un figlio, quasi ‘a comando’, secondo i nostri tempi e desideri…

Come potete ben immaginare questo non avvenne, ed allora ebbe inizio un’interminabile serie di esami, di terapie e di tanti tanti… fallimenti!

Se ripenso a quei giorni, così lontani (ma al contempo così vicini), sento ancora le lacrime rigarmi il viso e il vuoto riempire il mio cuore. Mese dopo mese sia io che Daniela abbiamo rischiato di essere travolti da un gorgo di crisi personali e periodi bui, di silenzi e di profonda tristezza. La nostra forza è stata quella di riuscire a restare sempre vicini, di sostenerci a vicenda per risollevarci anche nei momenti più difficili. Per chi non vi è passato tutto ciò può apparire un’esagerazione, forse una forzatura a fronte dei mille problemi “più seri” che potrebbe riservare la vita, ma per noi è stata davvero dura: non per nulla gli psicologi definiscono il superamento di queste crisi dovute all’impossibilità di avere figli biologici come “l’elaborazione del lutto”.

Per la nostra elaborazione è stato fondamentale ripensare ai tanti progetti fatti da “giovani”, mentre lentamente maturava in noi un’idea, un sogno sino a quando arriva il giorno che ricorderò per sempre…

…eravamo seduti in spiaggia in riva al lago e mi sono girato a guardare Daniela negli occhi dicendole: “ma perché non adottiamo un bimbo?!?”

Sono bastati pochi istanti ed uno stupendo sorriso le ha illuminato il viso, allontanando da noi la tristezza degli anni precedenti per lasciare il posto alla speranza del nostro nuovo progetto!

Annunci

L’inizio…

Il mondo dell’adozione internazionale è un mondo particolare, di cui si parla e si sa troppo poco, in cui troppo spesso è facile perdersi e scoraggiarsi… a noi è successo così, abbiamo vissuto una continua altalena di emozioni e sensazioni ed ora con questo blog proveremo a raccontarvi la nostra esperienza.

Proveremo a farvi conoscere e comprendere meglio le mille sfaccettature che questa scelta di vita e d’amore porta con sé, vi racconteremo la nostra storia per farvi capire che se deciderete (o avete già deciso) di intraprendere questa avventura non sarete mai soli, e le difficoltà e le crisi che incontrerete saranno “solo” momenti comuni a tutti noi “futuri genitori speciali”.

E’ passato un anno e mezzo da quando io e Daniela abbiamo depositato la nostra “disponibilità all’adozione internazionale” ; il semplice deposito di un modulo presso il Tribunale dei Minori può sembrare un gesto di poco conto ma alle spalle porta con sé una storia complessa di sofferenza e sogni ed un successivo percorso fatto di dubbi, speranze, sentimenti e di tantissimi “sorrisi colorati”! Continua a leggere